"Borosy Coco"

Del cocco non si  butta via nulla, nemmeno la scorza della noce; in Madagascar la usano per lucidare i pavimenti in legno grazie alle fibre di cui è composta.

L'anello e il pendente Borosy si ispirano direttamente a questo strano oggetto di uso comune nella grande isola rossa, incastonando una mezza sfera d'oro bianco in una di legno creando un legame di assoluto contrasto tra materiale prezioso e materiale povero, con una forma estremamente semplice e pulita ma allo stesso tempo raffinata e di un'eleganza assoluta. 


"Ranomasina"

il Madagascar è la quarta isola più grande del mondo, e l'oceano è la maggior fonte di cibo per la popolazione.

Il pendente e l'anello Ranomasina (mare) vuole richiamare l'ostrica con la sua perla nascosta da una corazza imperfetta ma allo stesso tempo dura ed impenetrabile. Ranomasiana è un'elogio ai frutti del mare, alla freschezza e alla ricchezza nascosta nell'oceano che circonda la grande isola africana.


"Mahay Mandanjalanja"

quello che mi stupiva di più durante il mio viaggio in Madagascar era sicuramente la capacità delle donne di portare qualunque cosa in equilibrio sopra la testa, il girocollo Mahay (equilibrio) racconta questa eleganza nel  trasportare oggetti di varia natura e peso in estremo equilibrio sopra il proprio capo, una collana rigida  che mette in equilibrio lastre in ottone e rame sopra ad una mezza sfera in oro bianco battuto trattato ad invecchiatura.